Santo del giorno


san francesco d'assisi pastore e martire

Visite

13.01.2017

Mattarella all’inaugurazione del Corso di Alta Formazione in Diritto romano – Università La Sapienza di Roma

Federica Fontana

Alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è tenuta il 13 gennaio 2017, la cerimonia di inaugurazione del Corso di Alta Formazione in Diritto romano della Sapienza Università di Roma.

In apertura, gli indirizzi di saluto del Direttore del corso, Oliviero Diliberto, del Rettore Eugenio Gaudio, del Rettore della ZhongnanUniversity of Economics and Law, Yang Canming, del Preside della Facoltà di Giurisprudenza, Paolo Ridola, del Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche, Enrico del Prato e del Preside della ZhongnanUniversity of Economics and Law di Wuhan, XuDiyu. È stata firmata la convenzione tra la Sapienza e la ZhongnanUniversity of Economics and Law di Wuhan per la costituzione ufficiale del Centro studi giuridici italo-cinese.

La cerimonia si è conclusa con la prolusione “I Maestri del Diritto Romano: Lauro Chiazzese (1903-1957) a sessant’anni dalla scomparsa” di Giuseppe Falcone, ordinario di Diritto romano dell’Università di Palermo.

È stata sottolineata l’importanza della “gloriosa scuola siciliana di Diritto romano” a partire da Salvatore Riccobono, amato Maestro di tanti Maestri. Il prof. Ridola ha ricordato nel saluto della Facoltà di Giurisprudenza l’insegnamento di Riccardo Orestano. Vedi video:

http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Video&key=1699&vKey=1512&fVideo=7

Sui professori di Diritto romano a Palermo Marrone scrive: «Furono anni in cui la dottrina e la passione che Riccobono riversava nell’insegnamento conquistarono giovani valorosi destinati in breve a brillanti carriere accademiche: a tacer d’altri, Biondo Biondi, Andrea Guarneri Citati, Lauro Chiazzese, Cesare Sanfilippo. Nel 1932 Riccobono fu chiamato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma alla cattedra di Esegesi delle Fonti del Diritto Romano (per Lui appositamente istituita) e, l’anno dopo, scomparso Pietro Bonfante, a quella di Diritto Romano. A Roma Riccobono proseguì la Sua opera, ed ebbe altri allievi; basti qui ricordare, per tutti, Riccardo Orestano. Collocato in pensione nel 1935 (è di quell’anno la legge che ridusse a 70 anni il limite di età per l’insegnamento dei professori universitari) e poco dopo nominato professore emerito nell’Università di Roma   continuò ad insegnare Diritto romano nel Pontificio Ateneo Lateranense sino a tarda età; né interruppe l’attività scientifica, testimoniata, del resto, sino a qualche anno prima della morte, da ulteriori pubblicazioni. Si spense a Roma, novantaquattrenne, il 5 aprile 1958».

Vogliamo ricordare le bellissime pagine del ricordo scritto da Riccardo Orestano su Lauro Chiazzese, pubblicato in Diritto. Incontri e scontri, Bologna 1981, pp. 675 ss., nella parte “Maestri, compagni di strada, allievi”.

Per visualizzarle clicca qui.